Tu sei qui:HomeCollaneBiblioteca di Studi di Filologia Moderna<i>The relentless body</i>. L’impossibile elisione del corpo in Samuel Beckett e la <i>noluntas</i> schopenhaueriana

The relentless body. L’impossibile elisione del corpo in Samuel Beckett e la noluntas schopenhaueriana

L’affermarsi prepotente del corpo, con i suoi istinti e le sue pulsioni, e uno sforzo teso a sopprimere quella stessa spinta: questa potente dialettica segna in maniera profonda le opere di Beckett, e si fa cruciale riflesso della più generale tensione tra una vana attesa della fine e la necessità di andare avanti. L’indagine ravvicinata dei testi suggerisce uno speciale legame con il pensiero di Arthur Schopenhauer, rivelando in particolare la contiguità tra il concetto di noluntas e la ricerca, da parte di molti personaggi di Beckett, della ‘will-lessness’, un peculiare stato di quiete e astrazione dalla realtà. Partendo da tali osservazioni, questo studio indaga il tema del corpo all’interno della poetica di Beckett soprattutto alla luce del suo rapporto con la teoria della volontà schopenhaueriana. Creative Commons License
The relentless body. L’impossibile elisione del corpo in Samuel Beckett e la noluntas schopenhaueriana by Orlandini, Lorenzo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.fupress.com.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2014

Pagine: 208

e-ISBN: 978-88-6655-685-5