Tu sei qui:HomeCollanePremio Ricerca «Città di Firenze»Matrici romano-milanesi nella poetica architettonica di Luigi Moretti. 1948-1960

Matrici romano-milanesi nella poetica architettonica di Luigi Moretti. 1948-1960

Valentina Ricciuti
Studio Medir Architetti

Informazioni su Autori e Curatori


Questa opera è in Open Access

Quest’opera è disponibile in
Open Access

vai alla “Open Access Policy”

Licenza d'uso
CC BY NC ND 3.0 IT

A partire dall'analisi di alcuni dei progetti più significativi del secondo dopoguerra Ricciuti individua, per ciascuno degli ambiti culturali geograficamente definiti dalle città di Roma e Milano, una serie di caratteri, di motivi ricorsivi riconducibili alla volontà del maestro di mantenere una coerenza linguistica, seppur iscrivendola in un doppio registro tematico. Questo, delineato all'interno dell'affermazione dell'esistenza di una specificità dell'opera morettiana, di una sua serrata relazione con i differenti contesti, è approfondito dall'autrice all'insegna della ricerca di un'alleanza con la letteratura e con la critica d'arte; attraverso la rievocazione di termini propri del linguaggio dell'esegesi artistica, ma anche la citazione di alcuni contributi autorevoli alla storia della poesia e della letteratura europea del Novecento e non solo.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2012

Pagine: 114

e-ISBN: 978-88-6655-274-1