Tu sei qui:HomeCollanePremio Ricerca «Città di Firenze»Un poetico sonnambulismo e una folle passione per la follia

Un poetico sonnambulismo e una folle passione per la follia

La romantizzazione della medicina nell’opera di E.T.A. Hoffmann
autori: Cora, Sieglinde

L’opera analizza il complesso rapporto fra malattia mentale e medicina curativa nella produzione di E.T.A. Hoffmann, sottolinea problemi derivanti da pratiche inadatte, dà luce alla potenziale sopraffazione nel rapporto asimmetrico medico/paziente, uomo/donna. Astrae dalla diaristica fenomeni di sdoppiamento superati da un Hoffmann deciso a non cadere nella follia e fa risaltare le qualità di uomo e studioso attento a rilevare limiti di terapie, questionare medici privi di comprensione. Riportando le idee di Hoffmann sull’approccio libertario alla malattia con accoglienza del malato in tutto il suo essere, terapia consistente nell’ascolto di un racconto rispecchiante un caso analogo, dialogo interpersonale, l’autrice indica la novità di una metodologia, talking cure ante litteram adottata poi con successo dalla psicanalisi, ricca di spunti, fecondi per la letteratura da Poe a Schnitzler, il cinema da Hitchcock a Kubrick.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2013

Prezzo: 13,90 €

Pagine: 210

ISBN: 978-88-6655-507-0

aggiungi al carrello

Sconto del 10% (o superiori con un codice promozionale) per acquisti dal sito

Anno di edizione: 2013

Pagine: 210

e-ISBN: 978-88-6655-473-8

accedi all'opera

Accesso Aperto all'opera direttamente dalla piattaforma FUP

Titoli consigliati