Tu sei qui: Home NewsMaggio dei libri - Presentazione del volume Soggettività dissonanti di Stefania Voli

Maggio dei libri - Presentazione del volume Soggettività dissonanti di Stefania Voli

Venerdì 26 maggio 2017, alle ore 17.00, in collaborazione con la SIS (Società italiana delle storiche), presentazione del volume Soggettività dissonanti. Di rivoluzione, femminismi e violenza politica nella memoria di un gruppo di ex militanti di Lotta continua di Stefania Voli, Firenze University Press, 2015.

Intervengono: Teresa Bertilotti, Paola Stelliferi. Coordina: Bruno Bonomo. Sarà presente l’autrice.

Attraverso i racconti di un gruppo di ex attivisti del gruppo della sinistra extraparlamentare Lotta continua il lavoro ripercorre il ciclo di mobilitazione che ha attraversato l’Italia negli anni Settanta, alla ricerca delle intersezioni tra eventi collettivi ed esperienze soggettive. Il testo si sofferma su due temi considerati crinali di una controversa memoria condivisa: da una parte la violenza politica, dall’altra il neo-femminismo. Due passaggi cruciali nel percorso di soggettivazione delle singole e dei singoli, i cui effetti sono ritracciabili anche osservando gli esiti individuali e collettivi della “smobilitazione”.

Stefania Voli è dottore di ricerca in Storia delle donne e delle identità di genere in Età Moderna e Contemporanea (Università L’“Orientale” di Napoli), con una tesi vincitrice del Premio nazionale di storia contemporanea “Luigi Di Rosa 2012” oltre che del Premio “Città di Firenze 2014”. È membro della commissione della Scuola Estiva e del Direttivo della Società Italiana delle Storiche.

Teresa Bertilotti (Università di Milano-Bicocca) si è occupata di istruzione femminile, con particolare attenzione alle modalità dell'unificazione amministrativa, al processo di nazionalizzazione, al nesso istruzione femminile-accesso al lavoro. Ha lavorato sul femminismo degli anni Settanta e sul ruolo degli intrattenimenti durante la Grande guerra. Su questi temi ha pubblicato articoli e saggi fra cui Maestre a Lucca. Comuni e scuola pubblica nell'Italia liberale (2006); con A. Scattigno (a cura di), Il femminismo degli anni Settanta (2005).

Paola Stelliferi è dottore di ricerca in Storia sociale europea dal Medioevo all’età contemporanea (XXVIII ciclo) presso l’Università Ca’ Foscari, nell’ambito del Corso di Dottorato di ricerca interateneo in Studi Storici, geografici e antropologici delle Università di Padova, di Venezia e di Verona. Tra le sue pubblicazioni: Il femminismo a Roma negli anni Settanta. Percorsi, esperienze e memorie dei Collettivi di quartiere, (2015).

Bruno Bonomo, è ricercatore di Storia contemporanea presso la Sapienza Università di Roma. I suoi interessi di ricerca vertono prevalentemente sulla storia urbana e sulla metodologia della ricerca storica. Tra le sue pubblicazioni: Città di parole. Storia orale da una periferia romana (con A. Portelli, A. Sotgia, U. Viccaro, 2006); Il quartiere delle Valli. Costruire Roma nel secondo dopoguerra (2007).

Titoli consigliati