L’ultimo canto del cigno

Il delitto Notarbartolo a Firenze (un processo di mafia)

A cura di:

Elisabetta De Troja
Università degli Studi di Firenze

Informazioni su Autori e Curatori


Questa opera è in Open Access

Quest’opera è disponibile in
Open Access

vai alla “Open Access Policy”

Licenza d'uso
CC BY 4.0

L’uccisione per mano della mafia nel 1893 di Emanuele Notarbartolo, ex direttore del Banco di Palermo, rappresenta un avvenimento controverso e oscuro della storia italiana. Tre i processi (Milano, Bologna, Firenze) che vedono coinvolto anche un deputato siciliano: Raffaele Palizzolo. Il lavoro di documentazione di Anna Franchi si svolge in corte d’Assise di Firenze: sempre presente alle udienze, osservatrice implacabile sia del fenomeno ‘mafia’ sia di quel vero e proprio teatro di testimonianze, confessioni, ritrattazioni, false piste che caratterizzarono il processo fiorentino (1903-1904). Si è potuto integrare ampiamente il resoconto della Franchi con il ritrovamento all’Archivio di Stato di Firenze di tutto il faldone relativo al processo, circa 1500 pagine manoscritte, opera dei vari cancellieri che si sono susseguiti. Il processo si concluse in una assoluzione generale per mandanti ed esecutori per mancanza di prove. L’onore della Sicilia era salvo per alcuni, la verità insabbiata per sempre per molti altri.

Leggi tutto

Supporti disponibili

Anno di edizione: 2019

Prezzo: 14,90 €

Pagine: 114

ISSN print: 2704-5994

ISBN: 978-88-6453-918-8

Aggiungi al carrello

Sconto del 10% (o superiori con un codice promozionale) per acquisti dal sito

Anno di edizione: 2019

Pagine: 114

ISSN online: 2704-6001

e-ISBN: 978-88-6453-919-5

Scegli il file

Accesso Aperto all'opera direttamente dalla piattaforma FUP
Licenza d'uso: CC BY 4.0